Pubblicato in 12 October 2017

A persone che vivono con RCC, mai cedere

Cari amici,

Cinque anni fa, stavo conducendo una vita frenetica come stilista di moda con la mia attività in proprio. Tutto è cambiato una notte quando ho improvvisamente crollato dal dolore alla schiena e aveva sanguinamento acuto. Avevo 45 anni.

Sono stato portato in ospedale, dove una TAC ha rivelato un grande tumore nel mio rene sinistro. Ho avuto carcinoma a cellule renali. La diagnosi di cancro è stato improvviso e del tutto inaspettato. Non ero stato male.

Ero solo in un letto d’ospedale quando ho sentito che la parola. Il medico ha detto, “È necessario un intervento chirurgico per rimuovere il cancro.”

Ero sotto shock totale. Avrei dovuto rompere questa notizia alla mia famiglia. Come spieghi qualcosa di così devastante che non si capisce se stessi? E ‘stato difficile per me accettare e per la mia famiglia a venire a patti con essa.

Una volta che l’emorragia era controllato, sono stato mandato per un intervento chirurgico per rimuovere il rene con il suo tumore. L’operazione ha avuto successo, e il tumore era contenuta. Tuttavia, sono stato lasciato con il mal di schiena costante.

Nel corso dei prossimi due anni, ho dovuto ottenere una scintigrafia ossea, risonanza magnetica e TAC di routine. Alla fine, mi è stato diagnosticato con danni ai nervi e prescritto antidolorifici a tempo indeterminato.

Cancro interrotto la mia vita così bruscamente che ho trovato difficile da portare avanti come al solito. Il business della moda sembrava molto superficiale quando sono tornato al lavoro, così ho chiuso la mia attività e venduto tutte le azioni. Avevo bisogno di qualcosa di completamente diverso.

Una nuova normalità ha assunto. Ho dovuto prendere ogni giorno come è venuto. Col passare del tempo, ho cominciato a sentirsi più rilassati; senza scadenze, la mia vita è diventata più semplice. Ho apprezzato le piccole cose di più.

Ho iniziato a tenere un quaderno il giorno mi è stato diagnosticato. Più tardi, ho trasferito in un blog - Un cancro fuori moda . Con mia grande sorpresa, il blog ha iniziato a ottenere un sacco di attenzione, e mi è stato chiesto di mettere la mia storia in formato libro. Sono entrato in un gruppo di scrittura troppo. La scrittura è stata una passione infantile di mine.

Un altro mio hobby mi è piaciuto è stato l’atletica. Ho iniziato ad andare a una lezione di yoga locale come gli esercizi erano simili alla fisioterapia, che è stato consigliato dal mio medico. Quando ero in grado di, ho cominciato a correre. Ho costruito le distanze, e adesso corro tre volte alla settimana. Sto per correre la mia prima gara mezza maratona, e si svolgerà una maratona completa nel 2018 per celebrare cinque anni dalla mia nefrectomia.

Il cancro del rene ha messo fine al modo di vivere mi era stato usato per e ha lasciato un segno indelebile sul modo in cui conduco la mia vita ora. Tuttavia, la mia strada per il fitness ha aperto nuove porte, che hanno portato a più sfide.

Spero che nella lettura di questa lettera, altri che vivono con carcinoma renale possono vedere che il cancro può portare via un sacco di distanza da noi, ma il divario può essere riempito in tanti modi. Mai cedere.

Con tutti i trattamenti disponibili là fuori, ci può essere concesso più tempo. Il processo di recupero mi ha concesso sia più tempo, e una nuova visione della vita. Con questo tempo e nuova prospettiva, ho acceso vecchie passioni e ho trovato nuovi, anche.

Per me, il cancro non è la fine, ma l’inizio di qualcosa di nuovo. Cerco di godere ogni minuto del viaggio.

 

Amore,

Debbie

 


Debbie Murphy è una stilista e il proprietario del Missfit Creations . Ha una passione per lo yoga, corsa, e la scrittura. . Vive con il marito, due figlie, e il loro cane, Finny, in Inghilterra.