Pubblicato in 10 September 2018

Perché tutti gli uomini di avvicinamento ai 50 anni dovrebbe ottenere un esame della prostata

In tutto il mondo, molti paesi osservano Prostate Cancer Awareness Month nel mese di settembre. A differenza di altri tipi di cancro, c’è un grande bisogno per i paesi e le organizzazioni sanitarie per aumentare la consapevolezza di questa malattia.

E ‘una condizione raramente parlato tra le famiglie e gli amici. Lo stigma e la paura degli esami rettali mantiene molti uomini che hanno bisogno di essere controllato evitando l’ufficio del urologo a tutti i costi.

Molti lettori potrebbe pensare a se stessi, “Io non ho bisogno di sapere su questo. Sono relativamente giovane e il cancro della prostata è una malattia che colpisce uomini anziani, e inoltre -. Io non potrei mai dire a nessuno ho avuto un esame rettale”

Ma è proprio questo tipo di pensiero che può trasformare un cancro spesso curabile in una mortale.

Una delle principali cause di morte per gli uomini

L’American Cancer Society (ACS) prevede quasi 30.000 uomini moriranno di cancro alla prostata negli Stati Uniti solo quest’anno. Mentre è la seconda principale causa di morte per cancro negli uomini negli Stati Uniti, è ilcancro leader diagnosticati tra la stessa popolazione.

E ‘anche il cancro non-cutanea più comune rilevata tra gli americani. Più di 160.000 nuovi casi vengono diagnosticati ogni anno, stima l’ACS.

In tutto il mondo, il cancro della prostata è anche il secondo tumore più diagnosticato negli uomini. Nuovi casi sono in aumento in tutte le popolazioni in tutto il continente europeo.

È interessante notare che il numero di nuovi casi di cancro alla prostata è generalmente più alta in aree con alti livelli di sviluppo socio-economico. Questo è potenzialmente legato alla dieta e abitudini alimentari delle persone in quei continenti.

Per esempio, il Nord America e Nord Europa hanno i più alti tassi, con meno casi nel Sud Europa e in America Latina. I tassi più bassi sono in Asia e in Africa.

Qual è la prostata? La prostata è un organo ghiandolare esclusivamente maschile, situata tra l’uretra e la vescica. La parola della prostata deriva dalla parola greca che significa “prima” o “prima”. L’esistenza della prostata non era noto fino al 16 ° secolo, quando un medico veneziano di nome Niccolò Massa dettagliata la prima descrizione dell’organo.

La prostata ha un volume di 20 centimetri cubici (circa le dimensioni di una noce) e produce parte dello sperma, che contiene tra le altre cose, spermatozoi, zinco, glicoproteine, e una sostanza essenziale per la diagnosi del cancro della prostata: prostatico specifico antigene.

Pericolose diete, genetica e stili di vita

Per quanto riguarda la dieta e abitudini alimentari, alcuni studi scientificisuggerire l’assunzione totale di grassi, in particolare grassi animali e carni rosse, in particolare, è legato a un aumento dei casi di cancro alla prostata. D’altra parte, mangiarecereali, noci, e semi oleosi è relativo ad una riduzione.

Indipendentemente dal paese di una persona di origine, tuttavia, il rischio di sviluppare il cancro è moltiplicato per gli uomini che migrano verso paesi con diete ad alto contenuto di grassi e ad alto consumo di carne rossa.

La genetica potrebbe anche essere un fattore di rischio specifico. Ad esempio, la ricerca suggerisce uomini di origine africana hanno una maggiore probabilità di sviluppare il cancro alla prostata. Allo stesso modo, la storia familiare di carcinoma della prostata è considerato un grande fattore di rischio.

L’importanza della diagnosi precoce

Il cancro della prostata è spesso asintomatica, il che significa che non mostra sintomi. Così, molte persone mettere le loro proiezioni. E quando lo fanno ottenere una diagnosi, a volte può essere troppo tardi.

Il fatto è che il cancro alla prostata più spesso si diffonde ai linfonodi, polmoni e le ossa. Quando questo accade, significa che il tumore è ormai in fase avanzata.

Questo è il motivo per cui tutti gli uomini dovrebbero avere le proiezioni necessarie con inizio alle 50. Se una persona presenta uno qualsiasi dei fattori di rischio sopra l’età, è anche consigliabile che cominciano gli esami annuali a partire al contrassegno di 45 anni.

Al fine di ottenere proiettato, avete bisogno di vedere un urologo bordo certificata, che poi richiedere un esame del sangue chiamato antigene prostatico specifico.

Ora arriva l’ammissione a disagio, e per alcune persone, anche parte tabù del processo: l’esame rettale infame.

E ‘certamente invadente, come la maggior parte degli esami ginecologici sono per le donne. Tuttavia, c’è il problema aggiunto della fragilità della mascolinità o “machismo” che molti uomini e visualizzano l’ostacolo mentale che devono superare per lasciarsi da esaminare.

Tuttavia, è necessaria una prova che è parte integrante della diagnosi di cancro alla prostata.

Sia il test dell’antigene e l’esame devono essere eseguiti ogni anno, nella maggior parte dei casi. Posso dirvi che i miei pazienti sono spesso molto ansiosi e si sentono vulnerabili di questa parte della loro visita. Hanno anche scherzare per facilitare le proprie tensioni.

Per quanto mi riguarda, cerco di ottenere i miei pazienti per rilassarsi prima spiegando loro il processo in dettaglio e rispondere a tutte le loro domande. Ho lasciato loro sapere eseguo centinaia di esami ogni anno.

Forse ancora più importante, mi assicuro capiscono che, ad oggi, l’esame rettale, non può essere sostituito da qualsiasi altro test ed è quindi una parte fondamentale della loro visita con me.

Cosa succede dopo i risultati tornano

Il tuo urologo discuterà i risultati con voi, passare attraverso una dettagliata storia clinica, è esaminare, ed eseguire un esame rettale digitale.

Se necessario, essi possono eseguire alcuni test complementari e prendere la decisione se attendere e guardare con attenzione, o andare avanti e iniziare il trattamento. E ‘una decisione che deve essere fatta caso per caso.

Molto recentemente, ho avuto la spiacevole esperienza di diagnosticare e curare il padre di uno dei miei migliori amici che avevano il cancro alla prostata. Era un medico se stesso, un uomo testardo e orgoglioso.

Purtroppo, ha aspettato troppo tempo per essere trattati in modo efficace. E nel suo caso, è stato terminale.

Questo è il motivo per cui voglio far notare che il cancro della prostata è una malattia che è vicino a tutti. Può colpire le persone che conosciamo e profondamente curare, anche se sono i professionisti medici.

Come ho detto prima, il cancro della prostata è una malattia silenziosa - da qui l’importanza di uno screening regolare.

Nei miei 3 12 anni di pratica urologia ei miei sei anni come un residente urologia e chirurgia generale residente (non compresi i miei anni di scuola medica), ho visto molti casi - un buon numero dei quali sono stati completamente curabile fin dall’inizio grazie per la diagnosi precoce e il corretto ciclo di trattamento.

Ho visto anche molti casi avanzati che erano impossibili da trattare perché il paziente ha una diagnosi troppo tardi, spesso a causa di una sbagliata, mentalità “macho”.

Quindi, se avete un amico, padre, fratello, o lo zio più di 50 o conosci qualcuno che ha una storia di cancro alla prostata nella loro famiglia, il mio consiglio è il seguente: Fate loro sapere che solo uno (anche se scomodo) esame di un anno è vale potenzialmente decenni più di vivere.

A settembre, incoraggiare la persona di andare a vedere la loro urologo. E ‘solo potrebbe salvare la loro vita.


Marcos Del Rosario, MD, è un urologo messicano certificata dal Consiglio Nazionale messicano di Urologia. Vive e lavora a Campeche, Messico. Lui è un laureato dell’Università Anáhuac a Città del Messico (Universidad Anáhuac Messico) e completato la sua residenza in urologia presso l’Ospedale Generale del Messico (General Hospital de Mexico, HGM), uno dei più importanti ospedali di ricerca e di insegnamento nel paese.