Pubblicato in 22 August 2017

Fase 2 cancro alla prostata: cosa aspettarsi

Il cancro alla prostata è il cancro che inizia nella prostata. Si può diffondersi al di fuori della prostata nel tessuto, o tramite i sistemi di linfa o di sangue.

La fase del cancro può essere determinata con l’aiuto di:

La fase descrive il modo aggressivo il cancro è e in che misura si è diffusa.

Se ti è stato detto di avere il cancro alla prostata fase 2, è ancora localizzato. E non si è diffuso al di fuori della ghiandola prostatica, ma è più probabile che la fase 1 di crescere e di metastasi.

Spesso non ci sono sintomi nelle prime fasi del cancro alla prostata. Stage 2 sintomi possono essere ancora abbastanza mite, ma possono includere:

  • difficoltà a urinare
  • sangue nel tuo sperma
  • dolore pelvico

Il medico consiglia il trattamento sulla base di diversi fattori, tra cui la vostra età, salute generale, e se non si hanno sintomi.

Il medico potrebbe prendere in considerazione la sorveglianza attiva se si dispone di un tumore a crescita lenta e non presentano sintomi. Ciò significa che non sarà effettivamente essere trattare il cancro, ma verranno monitorati attentamente con il medico. Questo potrebbe coinvolgere visitare il vostro medico ogni sei mesi, che dovrebbe includere un esame rettale digitale e test PSA. Potrebbe anche essere necessario una biopsia della prostata annuale.

La sorveglianza attiva è solo un’opzione se si può impegnarsi a seguito come consigliato dal medico. Il trattamento sarà considerato se ci sono eventuali modifiche.

Il trattamento può comportare una combinazione di terapie, alcuni dei quali sono:

prostatectomia radicale

La prostatectomia radicale è la rimozione chirurgica della prostata. Questo viene fatto attraverso un’incisione addominale. Avrete anestesia generale o epidurale. Linfonodi vicini possono essere sottoposte a biopsia, allo stesso tempo.

Avrete bisogno di un catetere, ma è solo temporanea. Potrai essere in ospedale per una notte o due, e dovrete limitare le vostre attività per diverse settimane.

A volte il chirurgo può fare l’incisione tra l’ano e lo scroto (perineale) invece che attraverso l’addome. Questo metodo non è usato tanto, perché non consente l’accesso ai linfonodi.

La chirurgia può essere fatto anche per via laparoscopica, che coinvolge alcune piccole incisioni addominali e una ripresa un po ‘più facile.

Potenziali effetti collaterali della chirurgia della prostata includono:

  • cattiva reazione all’anestesia
  • coaguli di emorragie, infezioni, o di sangue
  • danni agli organi vicini
  • incontinenza urinaria
  • disfunzione erettile
  • linfedema, una raccolta di liquido dovuto alla rimozione dei linfonodi

Radioterapia

La radioterapia è usata per distruggere le cellule tumorali. In radioterapia esterna (EBRT), fasci di radiazioni provengono da una macchina esterna all’organismo. Il trattamento è di solito dato cinque giorni alla settimana per diverse settimane. Tipi di EBRT includono:

  • tridimensionale radioterapia conformazionale (3D-CRT)
  • intensità modulata radioterapia (IMRT)
  • radioterapia stereotassica corpo (SBRT)
  • radioterapia protonica

Possibili effetti indesiderati comprendono:

  • irritazione della pelle
  • problemi urinari
  • problemi intestinali
  • problemi di erezione
  • fatica
  • linfedema

La brachiterapia è radioterapia interna, che coinvolge molto meno tempo da parte vostra. Un chirurgo inserisce pellet radioattivi direttamente nella vostra prostata. Un tasso basso dosaggio permanente (LDR) emette radiazioni fino a un paio di mesi. In alternativa, c’è un tasso di alte dosi temporaneo (HDR) che dura solo pochi giorni.

potenziali effetti collaterali includono:

  • il movimento dei semi
  • problemi urinari
  • problemi intestinali
  • problemi di erezione

La terapia ormonale

La terapia ormonale è usato per abbassare i livelli di ormone maschile o bloccare da alimentando cellule tumorali. Non è una cura per il cancro alla prostata, ma fa un buon lavoro di contrazione tumori e il rallentamento della crescita.

Un modo per farlo è attraverso la castrazione chirurgica (orchiectomia), poiché la maggior parte ormoni maschili sono prodotti nei testicoli. L’intervento può essere fatto su una base ambulatoriale.

Un altro modo per ridurre il testosterone è con ormone luteinizzante agonisti LHRH) (ormone rilasciante. Questi farmaci sono iniettati o impiantati sotto la pelle. Alcuni antagonisti LHRH sono:

  • Goserelin (Zoladex)
  • histrelin (Vantas)
  • leuprolide (Eligard, Lupron)
  • triptorelina (Trelstar)

Questi antiandrogeni sono assunti per via orale:

  • Bicalutamide (Casodex)
  • ENZALUTAMIDE (Xtandi)
  • Flutamide (Eulexin)
  • nilutamide (Nilandron)

Alcuni effetti collaterali potenziali della terapia ormonale sono:

  • perdita di desiderio sessuale o disfunzione erettile
  • il restringimento dei testicoli e del pene
  • vampate di calore
  • mammaria
  • osteoporosi , anemia , o aumento dei livelli di colesterolo
  • perdita di massa muscolare o aumento di peso
  • stanchezza o la depressione

ENZALUTAMIDE può anche causare diarrea o vertigini.

Antiandrogeni tendono ad avere un minor numero di effetti collaterali sessuali di agonisti LHRH o castrazione chirurgica. Molti effetti collaterali della terapia ormonale sono curabili.

Il cancro alla prostata e il trattamento può portare a problemi di minzione così come la disfunzione erettile.

Se il cancro alla prostata fase 2 si estende al di fuori della prostata, può raggiungere i tessuti vicini, il sistema linfatico, o flusso sanguigno. Da lì, si può metastatizzare in sedi lontane. Il cancro alla prostata in seguito stadio è difficile da trattare e può essere pericolosa per la vita.

Una volta che il trattamento principale finisce e non c’è alcun segno di cancro, si è in uno stato di remissione. Il medico può ancora aiutare con effetti collaterali a breve e lungo termine del trattamento.

Qualsiasi cancro può ripresentarsi. Quindi avrai bisogno di tornare per esami fisici di routine e test PSA per le raccomandazioni del medico. Un aumento nel vostro livello di PSA non significa necessariamente che il cancro è tornato. Ulteriori procedure, come i test di imaging, può aiutare a determinare se ha. Scopri di più sul perché i livelli di PSA possono essere elevati.

Il cancro alla prostata è curabile e sopravvivere. Secondo l’ American Cancer Society , i seguenti sono i tassi di sopravvivenza per tutti gli stadi del cancro della prostata:

  • 5 anni il tasso di sopravvivenza relativa: 99 per cento
  • 10 anni il tasso di sopravvivenza relativa: 98 per cento
  • 15 anni il tasso di sopravvivenza relativa: 96 per cento

tumore più della prostata è localizzata, o fasi 1 e 2, quando vengono trovati. Il tasso di sopravvivenza a 5 anni relativo di carcinoma prostatico localizzato è quasi al 100 per cento.

Se hai problemi che fare con il cancro alla prostata o effetti collaterali del trattamento, o semplicemente si vuole connettersi con gli altri, visitare il sito: