Pubblicato in 18 January 2019

Ecco cosa succede durante la traccia del meditazione pratica per 2 settimane

Sono sempre stato interessato a introdurre la meditazione alla mia routine regolare come un modo per contribuire ad aumentare i miei livelli di produttività e di energia riducendo stress inutili.

Nelle rare occasioni ho cercato di meditare, tuttavia, la mia mente vagava fuori, pensando a tutto, tranne che il mio respiro.

Ho anche addormentavo una o due volte.

Dal momento che non sono mai stato in grado di capire esattamente come meditare per conto mio, mi sono arruolato l’aiuto di un nuovo dispositivo di meditazione, Muse 2, per aiutarmi a monitorare la mia routine e scendere in pista per trovare quello migliore per me.

Dopo una settimana di tentativi ed errori e una settimana della mia Meditare ideale, questo è quello che ho imparato.

Come funziona

Quando ho ottenuto prima le mani su questo fascia high-tech, io non vedevo l’ora di fare un tentativo - Onestamente sentivo come un bambino la mattina di Natale.

In primo luogo, ho sincronizzato il mio auricolare al app Musa, che ho scaricato sul mio telefono. L’applicazione è dove le diverse categorie di meditazione e paesaggi sonori sono memorizzati, e dove tutte le informazioni rilevate durante ogni sessione viene monitorato e registrato.

Dopo aver scaricato l’applicazione e la creazione di un profilo, è arrivato il momento di mettere sul caschetto.

Il dispositivo dovrebbe sedersi lungo il fronte della fronte, con le due grandi pastiglie appoggiate dietro le orecchie. Dovrebbe tenere duro contro il cranio, con niente bloccandolo - questo include i capelli e qualsiasi trucco che si potrebbe indossare.

Prima di ogni sessione, l’applicazione ti avviserà se la fascia è appoggiato sulla testa in modo corretto e se è in grado di leggere la tua attività cerebrale.

Una volta che è tutto sincronizzato, si è pronti per iniziare.

Attraverso l’applicazione, è possibile scegliere quattro diverse aree da monitorare. Questi includono:

  • mente
  • cuore
  • corpo
  • respiro

Un’altra decisione fondamentale da fare è che soundscape si sceglie. Le opzioni vanno da foresta pluviale e la spiaggia al parco cittadino. L’idea è che i suoni riflettono l’attività l’archetto è in ripresa durante ogni sessione.

Per esempio, il paesaggio sonoro spiaggia produce il suono di un mare calmo, quando il vostro cervello è calmo e tranquillo. Se, tuttavia, la tua mente inizia a correre, le onde inizieranno a crash più forte sulla riva. Questi segnali audio hanno lo scopo di contribuire a riorientare la vostra attenzione, e tranquillità e calma di nuovo idea.

Settimana 1: Prove ed errori

La prima settimana, se sono onesti, era un po ‘agitato e consisteva principalmente di messa a punto che cosa ha funzionato meglio per me.

Come ho detto prima, ho praticato la meditazione in passato, anche se per lo più a uno studio vero e proprio con un istruttore.

Ho deciso di firmare per 45 minuti di sessione “mente” utilizzando un paesaggio sonoro della foresta pluviale.

Questo, tuttavia, è stato un errore enorme.

E ‘una cosa di sedersi in un bellissimo studio con un istruttore per tre quarti d’ora. E ‘un’altra cosa di sedersi tranquillamente nella vostra camera da letto per la stessa quantità di tempo.

La mia mente stava saltando tutto il luogo. Ho mantenuto aprendo gli occhi, controllare il tempo, e spostando per ottenere più confortevole.

Così, nel corso della prima settimana, a poco a poco impegnata a sempre meno tempo. Quarantacinque minuti trasformate in 30 minuti, che trasformato in 15.

Alla fine, ho trovato il mio punto debole: 5 minuti.

Ho anche bisogno di capire quale momento della giornata era meglio. Mentre ho inizialmente pensato una sessione mattutina sarebbe un buon modo per ottenere la mia giornata è iniziata, in realtà ho trovato impossibile mettere a fuoco. La mia mente si trasformerebbe per tutto dai messaggi di posta elettronica ho dovuto mandare alle modifiche di cui avevo bisogno per terminare.

Per contrastare questo, ho puntato a fare le mie sessioni di meditazione a destra prima di dormire. Questo ha funzionato, tranne per le notti in cui prendo turni serali in un bar. In questi giorni ho fatto un rapido pratica cinque minuti prima di partire per il lavoro.

L’ultima cosa che ho modificato per creare la mia sessione ideale era il paesaggio sonoro. In un primo momento, ho usato l’opzione automatica, che è stato fissato alla foresta pluviale. Anche se questo inizialmente funzionava bene, una volta che ho dato la possibilità spiaggia di una prova, ho capito che era la scelta più ovvia per me, come ho sempre trovato i suoni delle onde per essere naturalmente pacifica.

Settimana 2: Lavorare con quello che ho imparato

Dopo affinando le mie sessioni di trovare ciò che ha funzionato meglio per me, Meditare è diventato qualcosa che in realtà guardato avanti per.

Nel corso dei prossimi sette notti, la mia percezione di calma è passata dal 56 per cento a oltre il 70 per cento. Mi sentivo rilassato ma sotto controllo. Ho imparato a tirare la mia mente torna a concentrarsi e ho scoperto che le istruzioni pre-sessione sono fondamentali per me.

Mentre le mie sessioni sono state migliorando, non sono sicuro che ci fosse una grande differenza quando si è trattato di cambiamenti nella mia vita giorno per giorno. Alcuni giorni ho avuto più energia di altri, ma che probabilmente aveva anche a che fare con che sposta ho preso al lavoro. Il mio sonno è stato esattamente lo stesso come è sempre stato, come è stata la mia attenzione sul lavoro. Tutto sommato, non mi sentivo in grado di concentrarsi meglio o peggio di ho sempre fatto.

Dovrò continuare a meditare?

Anche se non ho notato una grande differenza nel mio stato mentale - e io non sono sicuro che sarò continuare a utilizzare questo dispositivo - mi è piaciuto migliorare la mia pratica e il monitoraggio miei progressi. Inoltre, lavorando sulla messa a fuoco la mia mente è una capacità che penso può essere incredibilmente utile per le mie abitudini di scrittura.

E ‘importante ricordare che la mediazione non funziona per tutti. Alcunistudihanno scoperto che meditando può avere effetti negativi, come l’ansia, l’insonnia, o flashback trauma. Così, durante la meditazione può sembrare un innocuo, un’attività consapevoli che ognuno sta facendo in questi giorni, non può essere qualcosa che risuona con voi.

Scoprire se la meditazione è per voi

Come si facilità nel nuovo anno, tenere a mente che la definizione degli obiettivi è molto più che la loro realizzazione. Si tratta di provare cose nuove, e scoprire che cosa funziona meglio per voi e cosa no. E se i vostri obiettivi sono per aiutare a focalizzare la vostra mente, il corpo, il cuore e il respiro un po ‘più per tutta la giornata, rintracciare la propria meditazione con Muse 2 potrebbe essere qualcosa che si desidera provare.


Emily Rekstis è uno scrittore di bellezza e stile di vita di New York City-based che scrive per numerose pubblicazioni, tra cui Greatist, travasato, e di auto. Se lei non scrive al suo computer, probabilmente si può trovare la sua visione di un film di mafia, di mangiare un hamburger, o leggere un libro di storia di New York. Vedere di più del suo lavoro sul suo sito web , o seguirla su Twitter .