/ Salute  / Salute mentale 

Ciò che è davvero come passare attraverso un profondo, scuro Depressione

Come si vede le forme del mondo che scegliamo di essere - e la condivisione di esperienze interessanti in grado di inquadrare il modo in cui trattiamo l’un l’altro, per il meglio. Si tratta di una prospettiva potente.

Ai primi di ottobre 2017, mi ritrovai seduto nell’ufficio del mio terapeuta per una sessione di emergenza.

Ha spiegato che stavo attraversando un “episodio depressivo maggiore.”

Avevo provato sentimenti simili di depressione al liceo, ma erano mai questa intensa.

In precedenza nel 2017, la mia ansia aveva cominciato a interferire con la mia vita quotidiana. Così, per la prima volta, avevo cercato un terapeuta.

Cresciuto nel Midwest, la terapia non è mai stato discusso. Non è stato fino a quando ero nella mia nuova casa di Los Angeles e ho incontrato persone che hanno visto un terapeuta che ho deciso di provare io stesso.

Ho avuto la fortuna di avere un terapeuta stabilito quando ho affondato in questa profonda depressione.

Non riuscivo a immaginare di dover trovare aiuto quando ho potuto a malapena ad alzarmi dal letto la mattina.

Probabilmente non ci ho nemmeno provato, e volte mi chiedo cosa sarebbe successo a me se non avessi cercato un aiuto professionale prima del mio episodio.

Ho sempre avuto la depressione lieve e l’ansia, ma la mia salute mentale era rapidamente diminuita quella caduta.

E mi avrebbe portato vicino a 30 minuti per convincere me stesso fuori dal letto. L’unica ragione per cui avrei nemmeno alzarmi era perché ho dovuto camminare il mio cane e andare al mio lavoro a tempo pieno.

Sarei riuscito a trascinarmi nel mondo del lavoro, ma non riuscivo a concentrarmi. Ci sarebbe momenti in cui il pensiero di essere in ufficio sarebbe così soffocante che mi piacerebbe andare alla mia macchina solo per respirare e calmarmi.

Altre volte, mi piacerebbe di nascosto in bagno e piangere. Io non sapevo nemmeno cosa stavo piangendo circa, ma le lacrime non mi fermerei. Dopo una decina di minuti, mi pulire me stesso e tornare alla mia scrivania.

Mi piacerebbe ancora fare tutto per rendere il mio capo felice, ma avevo perso ogni interesse per i progetti su cui stavo lavorando, anche se stavo lavorando alla mia azienda sogno.

La mia scintilla sembrava di fiasco.

Mi piacerebbe spendere ogni giorno il conto alla rovescia delle ore fino a quando ho potuto tornare a casa e si trovano nel mio letto e guardare “Amici.” Mi guardo gli stessi episodi più e più volte. Quegli episodi familiari mi hanno portato conforto, e non potevo nemmeno pensare di guardare qualcosa di nuovo.

Non ho scollegare completamente socialmente o smettere di fare piani con gli amici il modo in cui molte persone si aspettano le persone con depressione grave di agire. Credo che, in parte, è perché sono sempre stato un estroverso.

Ma mentre mi piacerebbe ancora vedere fino a funzioni sociali o bevande con gli amici, non vorrei davvero essere lì mentalmente. Mi piacerebbe ridere al momento opportuno e annuisco quando necessario, ma io non riuscivo a connettersi.

Pensavo solo stanco e che sarebbe passato presto.

3 modi Mi piacerebbe descrivere la depressione ad un amico

  • E ‘come se avessi questo profondo pozzo di tristezza nel mio stomaco che non riesco a sbarazzarsi.
  • Guardo il mondo che passa, e io continuo a passare con i movimenti ed intonaco un sorriso sul mio volto, ma in fondo, io sto male così tanto.
  • Ci si sente come c’è un enorme peso sulle mie spalle che non riesco a scrollarsi di dosso, non importa quanto sia difficile provare.

Il passaggio da una profonda depressione al suicidio in considerazione

Guardando indietro, il cambiamento che avrebbe dovuto segnalato a me che qualcosa non andava è stato quando ho iniziato ad avere pensieri suicidi passivi.

Mi sentirei deluso quando mi sono svegliato ogni mattina, volendo avrei potuto terminare il mio dolore e dormire per sempre.

Non ho avuto un piano di suicidio, ma volevo solo il mio dolore emotivo alla fine. Che ci avrei pensato che potesse prendersi cura del mio cane se fossi morto e passava ore su Google alla ricerca di diversi metodi di suicidio.

Una parte di me pensava ognuno ha fatto questo di tanto in tanto.

Una sessione di terapia, ho confidato nel mio terapeuta.

Una parte di me si aspettava che dire che mi era rotta e non riusciva a vedere più di me.

Invece, ha tranquillamente chiesto se avevo un piano, a cui ho risposto no. Le ho detto che se non ci fosse un metodo di suicidio infallibile, non vorrei rischiare fallendo.

Temevo la possibilità di permanenti al cervello o di danni fisici più della morte. Ho pensato che fosse del tutto normale che, se offerto una pillola che garantiva la morte, vorrei prenderlo.

Ora capisco quelli non sono i pensieri normali e che c’erano modi per curare i miei problemi di salute mentale.

Questo è quando ha spiegato che stavo attraversando un episodio depressivo maggiore.

Raggiungendo fuori per aiuto è stato il segno che ho ancora voglia di vivere

Lei mi ha aiutato a fare un piano di crisi che ha incluso un elenco di attività che mi aiutano a rilassarsi e le mie supporti sociali.

I miei supporti inclusi mia mamma e papà, pochi amici intimi, il testo hotline suicidio, e di un gruppo locale di sostegno per la depressione.

Il Mio Progetto Crisi: riduzione dello stress Attività

  • meditazione guidata
  • respirazione profonda
  • andare in palestra e ottenere sul ellittica o andare a una classe di spin
  • ascoltare la mia playlist che include il mio di tutti i tempi canzoni preferite
  • Scrivi
  • prendere il mio cane, Petey, su una lunga passeggiata

Mi ha incoraggiato a condividere i miei pensieri con alcuni amici a Los Angeles e tornare a casa in modo da poter tenere d’occhio su di me tra le sessioni. Ha anche detto di parlarne potrebbe aiutarmi a sentire meno sola.

Uno dei miei migliori amici ha risposto perfettamente chiedendo: “Cosa posso fare per aiutare? Di cosa hai bisogno?”Siamo venuti con un piano per lei che io scrittura del giorno per controllare solo in e per me ad essere onesti, non importa come mi sentivo.

Ma quando il mio cane di famiglia è morto e ho scoperto che ho dovuto passare a una nuova assicurazione sanitaria, il che significava che avrei potuto trovare un nuovo terapeuta, era troppo.

Mi ha colpito il mio punto di rottura. I miei pensieri suicidi passivi rivolto attiva. Ho iniziato a davvero guardare in modo ho potuto mescolare i miei farmaci per creare un cocktail letale.

Dopo un guasto al lavoro il giorno successivo, non riuscivo a pensare. Mi interessava più di chiunque altro le emozioni o il benessere, e ho creduto che non si preoccupano il mio. Non ho nemmeno ben capito la permanenza della morte, a questo punto. Sapevo solo che avevo bisogno di lasciare questo mondo e il dolore senza fine.

Ho veramente creduto che non sarebbe mai migliorare. Ora so che mi sbagliavo.

Mi sono tolto il resto della giornata, con l’intenzione di andare fino in fondo i miei piani quella sera.

Tuttavia, la mia mamma continuava a chiamare e non si fermerà fino a quando ho risposto. Ho ceduto e preso il telefono. Mi ha chiesto più volte di chiamare il mio terapeuta. Così, dopo aver parlato al telefono con mia mamma, ho mandato un sms mio terapista per vedere se potessi ottenere un appuntamento quella sera.

A mia insaputa, al momento, c’era ancora una piccola parte di me che voleva vivere e che credevano che potesse aiutarmi a ottenere attraverso questo.

E lei ha fatto. Abbiamo trascorso quei 45 minuti fino a venire con un piano per i prossimi due mesi. Mi ha incoraggiato a prendere una pausa per concentrarsi sulla mia salute.

Ho finito per prendere il resto dell’anno fuori del lavoro e sono tornato a casa a Wisconsin per tre settimane. Mi sentivo come un fallimento per dover smettere di lavorare temporaneamente. Ma è stata la decisione migliore che io abbia mai fatto.

Ho iniziato a scrivere di nuovo, una mia passione che non avevo avuto l’energia mentale per fare per un bel po ‘di tempo.

Vorrei poter dire che i pensieri oscuri se ne sono andati e io sono felice. Ma i pensieri di suicidio passivi sono ancora in giro il più delle volte che voglio. Tuttavia, c’è un po ‘di fuoco brucia ancora dentro di me.

La scrittura mi fa andare avanti, e mi sveglio con un senso di scopo. Sto ancora imparando come essere presenti sia fisicamente che mentalmente, e ci sono ancora momenti in cui il dolore diventa insopportabile.

Sto imparando che questa sarà probabilmente una battaglia per tutta la vita di buoni e cattivi mesi mesi.

Ma sono davvero bene con quello, perché io so di avere gente di appoggio nel mio angolo per aiutarmi a continuare a combattere.

Io non avrei ottenuto attraverso lo scorso autunno senza di loro, e so che vi aiuterà a ottenere attraverso il mio prossimo episodio depressivo maggiore anche.

Se voi o qualcuno che conosci è contemplare il suicidio, l’aiuto è là fuori. Entrare in contatto con la National Suicide Prevention Lifeline al 800-273-8255.


Allyson Byers è uno scrittore freelance e redattore con sede a Los Angeles che ama scrivere di qualsiasi cosa correlata alla salute. Si può vedere di più del suo lavoro a www.allysonbyers.com e seguirla su social media .  

Ciò che è davvero come passare attraverso un profondo, scuro Depressione
Teile das