Pubblicato in 26 April 2017

Come regolare la vostra routine quotidiana quando si avvia un nuovo farmaco RRMS

Trattamenti per la sclerosi multipla recidivante-remittente (SMRR) sono divisi in due categorie principali: quelle volte a ridurre gli attacchi infiammatori, noto anche come terapie modificanti la malattia (DMT), e allo scopo di ridurre i sintomi causare da attacchi di SM.

Se dato precocemente nel corso della malattia, DMT ridurre la frequenza degli attacchi di SM e di ritardare la disabilità. Mentre non v’è alcuna cura per la SM, precoce e prolungato uso di DMT dare le migliori possibilità di massimizzare la qualità complessiva della vita. Insieme con l’utilizzo di una terapia RRMS, le modifiche dello stile di vita come l’esercizio fisico regolare e una dieta equilibrata può avere un effetto positivo sul vostro benessere.

Tipi di trattamento DMT

Ci sono tre metodi di consegna per DMT: farmaci per via orale, iniezione e infusione endovenosa. Ciascuno è associato con uno stile di vita diverso e richiede un approccio diverso per iniziare e mantenere il trattamento.

Per la maggior parte delle terapie, il produttore fornisce programmi di assistenza del paziente. Inoltre, utilizzando un’applicazione promemoria è utile per garantire che si riceve trattamenti in modo tempestivo.

Perché nessun trattamento è approvato per l’uso durante la gravidanza, le donne che iniziano la terapia contro la SM sono altamente raccomandati per discutere il controllo delle nascite con il loro medico di assistenza primaria.

Nonostante le difficoltà di adattamento a una nuova terapia contro la SM, è possibile avviare con successo e mantenere il trattamento con l’orientamento corretto dal vostro neurologo MS.

Iniezioni (auto-somministrato)

quotidiano glatiramer (Copaxone, Glatopa), 20 milligrammi (mg)
ogni altro giorno interferone-beta-1a (in particolare, Rebif) o interferone-beta-1b (Betaseron, Betaferon)
tre giorni a settimana glatiramer (specificamente, Copaxone in dose da 40 mg)
una volta a settimana interferone-beta-1a (in particolare, Avonex)
una volta ogni due settimane peginterferone-beta-1a (Plegridy)
una volta al mese Daclizumab (Zinbryta)
 

Tutti questi vengono iniettati sotto la pelle, ad eccezione di Avonex, che viene iniettato nel muscolo.

Tali terapie iniettabili che vengono spesso somministrati sono forse la meno conveniente. Questo è perché richiedono refrigerazione, e prendendo li coinvolge aghi.

Tuttavia, poiché interferoni e glatiramer acetato sono tra le terapie più antichi, inteso meglio il loro profilo di sicurezza. E alcuni iniettabili sono più sicuri MS trattamenti disponibili.

Per la maggior parte delle terapie di iniezione, produttori offrono formazione in casa con infermiere a domicilio. La prima dose può essere somministrata in una clinica o in casa. iniezioni successive possono essere somministrati a casa. I fornitori medici provenienti da programmi di assistenza possono anche effettuare chiamate di follow-up per rispondere alle domande e alle preoccupazioni di indirizzo.

siringhe preriempite o auto-iniettori richiedono refrigerazione. Avrete bisogno di spostarli dal vostro frigorifero 30 minuti prima della somministrazione per farli a temperatura ambiente. kit da viaggio con impacchi freddi sono spesso disponibili presso il produttore.

Utilizzare un contenitore resistente alla perforazione fornito di disporre di bottiglie, siringhe e auto-iniettori. Non riutilizzare mai un kit di iniezione a meno esplicitamente le istruzioni del fabbricante.

Per ridurre al minimo le reazioni al sito di iniezione, quali dolore e lividi, associati con iniezioni sotto la pelle, ruotare i siti di iniezione nelle vostre braccia, addome, fianchi e cosce.

Si può dare iniezioni nel muscolo in parte superiore delle braccia o delle cosce. Alcuni lo trovano utile per ruotare i siti di iniezione in senso orario o antiorario di moda.

Utilizzare un diario per registrare le rotazioni nel sito di iniezione e gli eventuali effetti collaterali. Essere vigili di effetti collaterali associati con i farmaci iniettabili:

  • Gli interferoni sono spesso causa di sintomi simil-influenzali e possono causare l’umore depresso o danno epatico.
  • Glatiramer acetato può causare fossette della pelle a causa della perdita locale di tessuto adiposo (lipoatrofia), e meno spesso causa vampate, palpitazioni, dolore al petto, o mancanza di respiro.
  • Effetti indesiderati comuni di daclizumab includono eruzioni cutanee e degli enzimi epatici. Meno effetti collaterali comuni includono infezioni gravi.

Inoltre, l’iniezione può innescare una reazione allergica, se questo è raro. Segnalare eventuali effetti collaterali al vostro neurologo MS o l’infermiere produttore-assegnato.

SPONSORIZZATO: Come gestire gli effetti collaterali di un nuovo farmaco RRMS »

farmaci per via orale

due volte al giorno dimetil-fumarato (Tecfidera)
quotidiano teriflunomide (Aubagio) e fingolimod (Gilenya)
 

DMT orali sono presi una o due volte al giorno. Molti di loro preferiscono sopra iniezioni a causa della loro facilità d’uso.

La loro efficacia è in genere considerato superiore a quello interferoni e glatiramer acetato. E con un’adeguata selezione ed il monitoraggio, terapie orali possono essere utilizzati in modo sicuro senza effetti collaterali significativi.

Regolare ad una terapia orale giornaliera utilizzando un’applicazione promemoria sullo smartphone o un fortino, e integrarlo nella vostra routine quotidiana al mattino o alla sera.

Tutte e tre le terapie orali richiedono un esame del sangue prima di iniziare la terapia, e poi di nuovo una volta ogni tre-sei mesi a seconda del trattamento.

Il trattamento con fingolimod richiede ulteriori test prima o durante la prima dose: un esame della vista per lo screening per l’edema maculare, elettrocardiogramma, e il monitoraggio cardiaco per almeno sei ore con la prima dose.

Teriflunomide richiede mensile di monitoraggio del sangue per sei mesi, poi ogni tre-sei mesi successivi. Dimetil-fumarato richiede un esame del sangue ogni sei mesi. Questi test sono utilizzati per rilevare pericolosamente bassi livelli di globuli bianchi che si espongono alle infezioni e lesioni a organi vitali come il fegato.

Le terapie orali ciascuno hanno effetti collaterali che possono essere gestiti in modo diverso:

  • Dimetil-fumarato può causare vampate di calore o disturbi allo stomaco, che è possibile ridurre da mangiare cibo con alto contenuto di grassi 30 minuti prima di prendere il farmaco o prendendo un’aspirina bambino (81 mg).
  • Fingolimod può causare la pressione sanguigna elevata, in modo di mangiare è consigliabile una dieta a basso contenuto di sodio equilibrata.
  • Teriflunomide può causare tossicità epatica, quindi ti consigliamo di limitare la quantità di alcol che si beve con questa terapia.

terapie infusione endovenosa

mensile Natalizumab (Tysabri)
una volta ogni tre mesi mitoxantrone (Novantrone)
una volta ogni sei mesi ocrelizumab (Ocrevus)
cinque giorni consecutivi il primo anno, tre giorni consecutivi il prossimo anno alemtuzumab (Lemtrada)
 

Tutte le terapie endovenose vengono somministrati in un centro di infusione dedicato. Questo di solito richiede di prendere una mezza o intera giornata di riposo dal lavoro, come la maggior parte centri di infusione sono aperti solo durante i giorni feriali. Si consiglia di avere qualcuno venire con voi per la prima infusione nel caso in cui si verificano effetti collaterali, o per tutte le infusioni se si dispone di una disabilità fisica.

Un trattamento infusione può richiedere diverse ore per la maggior parte della giornata, a seconda del farmaco e come si tollera l’infusione. Alcune persone richiedono pre-trattamento con farmaci per ridurre al minimo gli effetti collaterali da l’infusione. I tempi di infusione per ciascuna di queste quattro terapie sono i seguenti:

  • Natalizumab è infuso più di un’ora.
  • Mitoxantrone viene somministrato più di 15 minuti.
  • Ocrelizumab viene somministrata in tre o quattro ore e richiede premedicazione 30 a 60 minuti prima dell’infusione.
  • Alemtuzumab è somministrato oltre quattro ore e richiede premedicazione proposta oltre 60 minuti.

Gli effetti collaterali più comuni sono le reazioni correlate all’infusione, tra cui rossore, prurito, mal di testa e febbre. A causa di questo, di solito c’è un periodo di monitoraggio di post-trattamento da 30 a 60 minuti per garantire la tollerabilità. Piano di trascorrere più tempo al centro di infusione del previsto, soprattutto per il primo trattamento. Il tuo libro preferito o un podcast aiuterà il tempo che passa.

monitoraggio del sangue regolare è una parte fondamentale di sicurezza per coloro che ricevono terapia di infusione.

Il trattamento con natalizumab richiede un esame del sangue per gli anticorpi del virus John Cunningham ogni tre-sei mesi durante la terapia.

Alemtuzumab richiede esami del sangue mensili per quattro anni dall’inizio del primo trattamento, così come un Pap test annuale per le femmine.

Il trattamento con ocrelizumab attualmente richiede solo un test del sangue iniziale.

Mitoxantrone richiede un esame del sangue prima di ciascun trattamento (ogni tre mesi).

Gli esami del sangue possono essere effettuate presso il centro infusione o un laboratorio di diagnostica locale.

l’asporto

Se avete difficoltà a tenere il passo con il trattamento a causa di problemi di stile di vita o effetti collaterali, parlare al vostro neurologo MS piuttosto che fermarsi un DMT da soli. In questo modo, senza iniziare un nuovo trattamento potrebbe in alcuni casi, indurre un grave rimbalzo attacco di SM.

Spesso ci sono modi per gestire gli effetti collaterali del trattamento o per trovare una terapia più conveniente, anche se può essere un costo più elevato.

Disclosure: Al momento della pubblicazione, l’autore non ha rapporti finanziari con i produttori di terapia MS.