Pubblicato in 3 May 2016

Capire la scienza dietro MS recidive

LA SCIENZA DEL MS RICADUTE

Immagine

Le ricadute possono essere correlati ai cambiamenti stagionali. Ad esempio, mesi soleggiati significano una maggiore esposizione alla vitamina D, e più vitamina D intende un sistema immunitario migliore funzionamento. Alcuni esperti ipotizzano che la sensibilità al calore, un sintomo comune per i pazienti affetti da SM, potrebbe impedire alle persone con SM di ottenere abbastanza vitamina D. Questo li potrebbe mettere a maggior rischio di guasto del sistema immunitario, e alla fine ricaduta.

Circa 2,5 milioni di persone in tutto il mondo hanno MS. Circa l’85% dei nuovi casi coinvolgono una diagnosi RRMS. La sclerosi multipla è una condizione cronica. Ciò significa che mentre è curabile, non c’è cura permanente.

I medici usano la risonanza magnetica (MRI) per determinare se SMRR è attivo o peggioramento. Usano anche la risonanza magnetica per rilevare la presenza di lesioni. Questi sono cicatrici causate da infiammazione e il danno (demielinizzazione) a tessuto nervoso che si verifica nelle persone con SM. Le lesioni di solito colpiscono il midollo spinale, cervello e nervi ottici. Sono causa di una varietà di sintomi come mal di testa, nausea, vomito, cambiamenti di umore, convulsioni e perdita di memoria.

La sclerosi multipla è una malattia autoimmune. Essa provoca il sistema immunitario ad attaccare erroneamente la guaina mielinica che circondano le fibre nervose nel sistema nervoso centrale. Ciò può causare sintomi come affaticamento, debolezza, vertigini, spasmi muscolari, difficoltà a camminare, e problemi di visione.

Le recidive sono caratteristici di SM recidivante-remittente o RRMS. E ‘la forma più comune della malattia, che si verificano in circa 2,1 milioni di persone in tutto il mondo. Poiché le recidive sono il risultato di nervi casuali attaccati, possono essere abbastanza mite e gestibile, o abbastanza gravi da richiedere il ricovero in ospedale.

Un vero ricaduta è un attacco che dura almeno 24 ore, si verificano dopo un’interruzione senza sintomi (remissione) di almeno 30 giorni. Le ricadute a volte possono durare fino a sei settimane. Possono includere la ricomparsa di vecchi sintomi, il peggioramento dei sintomi esistenti o per qualità, nuovi sintomi.

Oggi, le forme recidivanti di SM sono trattati con “malattia modificando terapie” (DMT). La maggior parte sono somministrato per iniezione, anche se altri possono essere assunti per via orale o per via endovenosa. Idealmente, questi farmaci prevengono le recidive future e contribuire ad alleviare i sintomi esistenti. La scelta del DMT destra dovrebbe sempre tener conto lo stile di vita del paziente, il tipo e la fase di SM, la tolleranza per i diversi trattamenti e sintomi, sono previsti effetti negativi, e il costo.

Image1
image2
Image3
image4
image5
image6
image7

LA SCIENZA DEL MS RICADUTE

ImmagineVitamina D

Le ricadute possono essere correlati ai cambiamenti stagionali. Ad esempio, mesi soleggiati significano una maggiore esposizione alla vitamina D, e più vitamina D intende un sistema immunitario migliore funzionamento. Alcuni esperti ipotizzano che la sensibilità al calore, un sintomo comune per i pazienti affetti da SM, potrebbe impedire alle persone con SM di ottenere abbastanza vitamina D. Questo li potrebbe mettere a maggior rischio di guasto del sistema immunitario, e alla fine ricaduta.

ImmagineDiagnosi RRMS globali

Circa 2,5 milioni di persone in tutto il mondo hanno MS. Circa l’85% dei nuovi casi coinvolgono una diagnosi RRMS. La sclerosi multipla è una condizione cronica. Ciò significa che mentre è curabile, non c’è cura permanente.

ImmagineSegni di RRMS

I medici usano la risonanza magnetica (MRI) per determinare se SMRR è attivo o peggioramento. Usano anche la risonanza magnetica per rilevare la presenza di lesioni. Questi sono cicatrici causate da infiammazione e il danno (demielinizzazione) a tessuto nervoso che si verifica nelle persone con SM. Le lesioni di solito colpiscono il midollo spinale, cervello e nervi ottici. Sono causa di una varietà di sintomi come mal di testa, nausea, vomito, cambiamenti di umore, convulsioni e perdita di memoria.

Immaginesintomi comuni

La sclerosi multipla è una malattia autoimmune. Essa provoca il sistema immunitario ad attaccare erroneamente la guaina mielinica che circondano le fibre nervose nel sistema nervoso centrale. Ciò può causare sintomi come affaticamento, debolezza, vertigini, spasmi muscolari, difficoltà a camminare, e problemi di visione.

ImmagineSM recidivante-remittente

Le recidive sono caratteristici di SM recidivante-remittente o RRMS. E ‘la forma più comune della malattia, che si verificano in circa 2,1 milioni di persone in tutto il mondo. Poiché le recidive sono il risultato di nervi casuali attaccati, possono essere abbastanza mite e gestibile, o abbastanza gravi da richiedere il ricovero in ospedale.

ImmagineDiagnosi di un Relapse

Un vero ricaduta è un attacco che dura almeno 24 ore, si verificano dopo un’interruzione senza sintomi (remissione) di almeno 30 giorni. Le ricadute a volte possono durare fino a sei settimane. Possono includere la ricomparsa di vecchi sintomi, il peggioramento dei sintomi esistenti o per qualità, nuovi sintomi.

ImmagineFarmaci + Terapie

Oggi, le forme recidivanti di SM sono trattati con “malattia modificando terapie” (DMT). La maggior parte sono somministrato per iniezione, anche se altri possono essere assunti per via orale o per via endovenosa. Idealmente, questi farmaci prevengono le recidive future e contribuire ad alleviare i sintomi esistenti. La scelta del DMT destra dovrebbe sempre tener conto lo stile di vita del paziente, il tipo e la fase di SM, la tolleranza per i diversi trattamenti e sintomi, sono previsti effetti negativi, e il costo.

Professionisti medici hanno studiato la sclerosi multipla (SM) per molti anni, ma la condizione è ancora un mistero. Sappiamo che la SM è una malattia autoimmune. Sappiamo anche che MS induce il sistema immunitario ad attaccare erroneamente guaine mieliniche che circondano e isolare le fibre nervose nel sistema nervoso centrale (CNS). Questo fa sì che le interruzioni in segnali nervosi che sono responsabili di molti dei sintomi della malattia. 

Tuttavia, noi non sappiamo che cosa provoca queste erronee attacchi del sistema immunitario. Inoltre, non siamo sicuri di cosa porta a ricadute di SM. Una vera ricaduta - chiamato anche una riacutizzazione, flare-up, o un attacco - dura almeno 24 ore. Esso comporta lo sviluppo di nuovi sintomi o la ricomparsa di vecchi sintomi dopo la remissione dei 30+ giorni. Recidive sono caratteristica della forma più comune di MS, chiamato recidivante-remittente (RRMS). 

In genere, i sintomi della SMRR peggioreranno nel corso del tempo, come il ciclo di ricadute e remissioni continua. 

Oggi, le forme recidivanti di SM sono trattati con “malattia modificando terapie” (DMT). La maggior parte sono somministrato per iniezione, anche se altri possono essere assunti per via orale. Alcuni sono consegnati per via endovenosa. Idealmente, un efficace DMT previene recidive.

Le persone con SMRR di solito assumono questi farmaci in maniera regolare. Anche così, molti pazienti alla fine l’esperienza di ulteriori ricadute. I medici possono prescrivere trattamenti ricaduta provvisoria, che per abbreviare il periodo di recidiva o fare sintomi meno intensi.

Se un medico determina che la condizione sta progredendo, o scopre nuove lesioni alla risonanza magnetica di un paziente, si può raccomandare cambiando i farmaci del tutto.

Recenti ricerche suggeriscono che le ricadute di SM possono essere correlati a variazioni nelle stagioni durante tutto l’anno. Durante la primavera e l’estate, le persone tendono a passare più tempo al sole. Questo significa che sono esposti a un sacco di vitamina D, una componente essenziale di una sana funzione del sistema immunitario. Teoricamente, livelli insufficienti di vitamina D potrebbero causare il sistema immunitario di malfunzionamento, con conseguente ricaduta. Un’altra teoria suggerisce che i cambiamenti nei livelli di melatonina fotosensibili possono anche svolgere un ruolo nell’innescare le ricadute di SM. Questo può anche essere collegato ad un sintomo comune vissuta dai pazienti affetti da SM: sensibilità al calore. Tuttavia, non è ancora chiaro come la vitamina D o melatonina possono interagire per promuovere o prevenire le ricadute, se non del tutto.

Ogni paziente esperienze MS in modo diverso, deve affrontare sfide uniche, e avrà bisogno di un piano di trattamento su misura che si adatta alle loro stile di vita e obiettivi personali. I principali progressi nel trattamento hanno migliorato notevolmente le possibilità per molti pazienti a sperimentare un minor numero di ricadute e la progressione della malattia meno, aiutandoli a vivere e prosperare con la loro condizione. 

Hai altre domande sulla sclerosi multipla, i suoi sintomi, o come è trattata? Esplora globale MS Centro tematico di Healthline .