Pubblicato in 16 January 2014

Recidivante-remittente sclerosi multipla: cause, sintomi e trattamenti

Tra le ricadute, le persone che hanno una ricaduta-remittente (RRMS) potrebbero non avere alcun sintomo apparente o potrebbero addirittura migliorare. Spesso “sentire” meglio e scelgono di andare fuori i loro farmaci. Purtroppo, questo può peggiorare la loro prognosi a lungo termine.

La sclerosi multipla è una malattia autoimmune, in cui il sistema immunitario del corpo attacca la mielina. Mielina, che forma uno scudo protettivo ed isola il rivestimento delle fibre nervose, è fondamentale per il corretto funzionamento del sistema nervoso. farmaci MS sono immunosoppressiva, il che significa che lavorano sopprimendo, o alterazione, l’attività del sistema immunitario, proteggendo così mielina e impedire ulteriore distruzione della guaina mielinica. Una volta che si smette di prenderli, si consente il vostro sistema immunitario per tornare alla piena forza e per attaccare nuovamente la mielina. L’utente non può avere alcun segno che questo sta accadendo fino a quando è troppo tardi, e si dispone di una ricaduta.

Cosa succede quando si salta le medicine

I farmaci non curano MS, ma lo fanno ridurre la frequenza e la gravità degli attacchi e lo sviluppo di nuove lesioni cerebrali. Inoltre, alcuni farmaci possono rallentare la progressione della sclerosi multipla, riducendo futuro disabilità.

“Gli studi clinici dimostrano che i pazienti che avevano lacune nella terapia della durata di 90 giorni o più sono stati quasi il doppio delle probabilità di subire una grave ricaduta”, afferma Dr Gabriele Pardo, direttore del Multiple Oklahoma Medical Research Foundation Sclerosi Centro di Eccellenza.

“E ‘importante per i pazienti per trovare una routine che lavora per loro e che possono aderire,” dice. “I pazienti potrebbero sentirsi bene tra le recidive, ma in realtà la malattia è progressiva e che potrebbero non recuperare da loro prossimo ricaduta. La malattia è ancora progredendo, anche se il paziente non lo sa. Il cervello ha una grande capacità di riparare se stesso e trovare nuovi percorsi. Ma se si crea un posto di blocco il cervello può ottenere intorno ad esso per qualche tempo, ma non tutto il tempo.”

Come migliorare il vostro rapporto medico-paziente

Una buona comunicazione con il medico è essenziale per gestire correttamente i MS. “Un problema primario per pazienti affetti da SM è di assicurare che non v’è comunicazione aperta tra paziente e medico”, afferma il Dr. Karen Blitz del Santo Nome Medical Center. “Il problema è che la gente vuole essere buoni i pazienti e per favore il medico, e non possono far apparire i problemi che hanno bisogno di essere esplorato in modo più diretto.”

“Per esempio, un paziente può non essere conforme perché ha affaticamento iniezione o pelle problemi da iniezioni ripetute, e il passaggio di farmaci per via orale può essere una buona opzione. I medici devono porre le domande giuste e di esaminare il funzionamento del paziente, non solo fare i test di routine o misurare la forza muscolare.”

“I pazienti tendono a non sabotare il trattamento a meno che non hanno un cattivo rapporto con il loro medico”, afferma Dr Saud Sadiq, il regista e ricercatore capo del Tisch MS Center di New York City. “Dovete convincerli perché dovrebbero essere in trattamento, ma non tutti i pazienti. Nessuno vuole sabotare se stessi “.

Il medico dovrebbe chiedere che cosa i vostri obiettivi sono, dice il Dott Sadiq. Quindi, si può fare un piano di trattamento, sia che si può essere d’accordo con gli obiettivi di ben definiti. “Quando i pazienti si lamentano o non riescono a seguire un piano di trattamento, di solito è perché questi obiettivi sono torbida e non capiscono cosa sta succedendo. Vanno a casa non è sicuro come l’ultimo farmaco prescritto funziona, non c’è alcun follow-up. Se venite da me con dolore, io ti chiedo dove si trova sulla scala del dolore. Se si tratta di un 8, quindi l’obiettivo sarà quello di ottenere ad un 2. Cercherò qualche approcci medici e ti dirà di richiamarmi in due settimane. Se non è meglio io aumentare il dosaggio o l’interruttore meds “.

Cercare un trattamento per la depressione

La depressione è molto più comune nella SM rispetto ai pazienti con altre malattie, anche il cancro. “Non sappiamo perché,” dice il Dott Pardo. “Circa il 50 per cento dei pazienti affetti da SM otterrà depresso in un momento o l’altro.”

Non vergognatevi o imbarazzo a parlare con il medico circa i vostri problemi di umore. Gli antidepressivi come il Prozac e di altri SSRI possono e aiutare i pazienti affetti da SM. la psicoterapia tradizionale o la terapia cognitivo-comportamentale può anche essere molto utile.

Entrare in un gruppo di sostegno di MS. Suggerimenti Condivisione, informazioni e sensazioni su come affrontare con MS vi terrà dal sentirsi isolato. Il tuo capitolo National MS Society può aiutare a trovare un gruppo locale o forum online.