Pubblicato in 25 May 2016

L'herpes zoster Ricorrenza: cosa si deve sapere

Il virus varicella-zoster provoca l’herpes zoster. Questo è lo stesso virus che causa la varicella. Dopo aver avuto la varicella e che i sintomi sono andati via, il virus rimane inattivo nelle cellule nervose. Il virus può riattivare più tardi nella vita come fuoco di Sant’Antonio. La gente non sa il motivo per cui questo accade. L’herpes zoster è anche conosciuto come l’herpes zoster. Chiunque abbia avuto la varicella può successivamente ottenere l’herpes zoster.

Il nome “fuoco di Sant’Antonio” deriva dalla parola latina per “cintura”, e si riferisce al modo in cui il rash zoster spesso forma una cintura o alla cintura, di solito su un lato del tronco. L’herpes zoster può anche scoppiare sul vostro:

  • braccia
  • cosce
  • capo
  • orecchio
  • occhio

Uno stimato 1 milionepersone negli Stati Uniti hanno l’herpes zoster ogni anno. Di1 ogni 3persone negli Stati Uniti avranno l’herpes zoster nella loro vita, e il 68 per cento di questi casi si verificano in persone di 50 anni e più. Le persone che vivono di essere 85 anni hanno un50 percento possibilità di sviluppare herpes zoster.

È inoltre possibile ottenere herpes zoster una seconda volta. Questo è meno comune e conosciuto come recidiva herpes zoster.

Il primo sintomo di herpes zoster è di solito il dolore, formicolio, o una sensazione di bruciore nella zona focolaio. In pochi giorni, un raggruppamento di bolle rosse, piene di liquido che potrebbero rompere e poi crosta sopra si verifica. Altri sintomi includono:

  • prurito nella zona focolaio
  • la sensibilità della pelle nella zona di scoppio
  • fatica e altri sintomi simil-influenzali
  • sensibilità alla luce
  • brividi

scandole ricorrenti ha gli stessi sintomi, e spesso lo scoppio si verifica nello stesso luogo. in circa45 per cento dei casi, l’herpes zoster focolaio è stato in un posto diverso.

I dati su come spesso herpes zoster ricorre è limitato. UN2011 studio in Minnesota in sette anni ha rilevato che tra il 5,7 e il 6,2 per cento di herpes zoster gente ha l’herpes zoster una seconda volta.

In generale, la ricerca suggerisce che il rischio di ottenere herpes zoster una seconda volta è circa lo stesso come il rischio si aveva di ottenere herpes zoster la prima volta.

La quantità di tempo tra il primo caso di tegole e una ricorrenza non è stato ben documentato. Nello studio a partire dal 2011, la ricorrenza si è verificato da 96 giorni a 10 anni dopo l’herpes zoster iniziale scoppio, ma questo studio riguardava solo un periodo di 12 anni.

La gente non sa che cosa causa l’herpes zoster ricorrenti, ma alcuni fattori aumentano la probabilità di ottenere di nuovo l’herpes zoster.

Le persone con sistema immunitario indebolito hanno maggiori probabilità di ottenere di nuovo l’herpes zoster. Uno studio ha determinato che il tasso di recidiva è stato herpes zoster12 per centotra le persone con un sistema immunitario compromesso. Si tratta di circa 2,4 volte superiore rispetto a coloro che non avevano un sistema immunitario compromesso.

Si può avere un sistema immunitario compromesso se:

  • sono sempre chemioterapia o radioterapia
  • avere trapianti di organi
  • hanno HIV o l’AIDS
  • stanno prendendo alte dosi di corticosteroidi come prednisone

Ulteriori fattori di rischio includono:

  • il dolore più durata e più gravi con il primo caso di herpes zoster
  • il dolore per 30 giorni o più, con il primo caso di herpes zoster
  • essere donna
  • essendo di età superiore ai 50

Avere uno o più parenti di sangue con herpes zoster può anche aumentare il rischio di contrarre l’herpes zoster.

Il trattamento per l’herpes zoster ricorrente è la stessa per l’herpes zoster.

Se si sospetta di avere l’herpes zoster ricorrenti, consultare il medico il più presto possibile. Prendendo un farmaco antivirale come aciclovir (Zovirax), valacyclovir (Valtrex), o famciclovir (Famvir) può ridurre la gravità di tegole e ridurre quanto tempo dura.

Il medico può anche prescrivere farmaci per ridurre il dolore e aiutare a dormire. Questi sono i seguenti:

  • cerotti con la lidocaina antidolorifico sono disponibili. Si possono indossare sulla zona interessata per un determinato periodo di tempo.
  • cerotti che hanno 8 per cento capsaicina, un estratto di peperoncino, sono disponibili. Alcune persone non possono tollerare la sensazione di bruciore, anche se la pelle è insensibile prima che la patch è messo su.
  • farmaci antiepilettici, come gabapentin (Neurontin, Gralise, Horizant) e pregabalin (Lyrica), ridurre il dolore, riducendo l’attività nervosa. Essi hanno effetti collaterali che possono limitare la quantità di farmaco che si può tollerare.
  • Gli antidepressivi come la duloxetina (Cymbalta) e nortriptilina (Pamelor) possono essere utili, in particolare per alleviare il dolore e ti permettono di dormire.
  • analgesici oppioidi possono alleviare il dolore, ma hanno effetti collaterali, come vertigini e confusione, e possono diventare dipendenza.

Si può anche prendere bagni freddi con farina d’avena colloidale per alleviare il prurito, o applicare impacchi freddi per l’area interessata. Riposo e riduzione dello stress sono importanti.

L’herpes zoster di solito si risolve entro due a sei settimane.

In un piccolo numero di casi, il dolore può rimanere una volta che l’eruzione è guarita. Questo è chiamato nevralgia post-erpetica (PHN). Fino al 2 per cento delle persone che si hanno herpes zoster PHN per cinque anni o più. Il rischio aumenta con l’età.

Ricorrenti herpes zoster non è evitabile. È possibile ridurre il rischio ottenendo il vaccino zoster, anche dopo che hai avuto l’herpes zoster.

UN studio su larga scalaha mostrato che le persone che hanno avuto il vaccino zoster ha il 51 per cento meno casi di herpes zoster. Per le persone 50-59 anni, il vaccino zoster ha ridotto il rischio di herpes zoster del 69,8 per cento.

Le persone che hanno ricevuto il vaccino zoster avevano generalmente meno gravi casi di herpes zoster. Avevano anche66 per cento un minor numero di occorrenze di PHN.

I medici raccomandano il vaccino zoster per le persone over 50, ma non per coloro che hanno un sistema immunitario indebolito.