Pubblicato in 9 November 2017

Per il mio amico che è morto per suicidio, non sarò mai giudicarti

La seguente presentazione è da un anonimo. Non volevano violare la privacy della famiglia del loro amico e le persone care.

Caro migliore amico,

Mi manchi.

Ma Io non ti giudicherà per quello che hai fatto.

Come potrei quando io, anche, so come ci si sente ad essere suicida . Quando so anche come sia sentirsi intrappolati e che la mia vita non vale niente.

So che la società si giudicati per le vostre azioni. Quando sei morto, era un crimine in India per morire per suicidio. Ciò significa, ha avuto sei sopravvissuto, la legge ti avrebbe trattato come un criminale. Sembra sbagliato. Invece di aiutare voi, la legge ti avrebbe punito per essere malati di mente. Oggi, che la legge è cambiata, ma la mentalità della società per quanto riguarda il suicidio non ha.

Parlando della malattia mentale, capisco il motivo per cui non ha parlato apertamente di come si sentiva. Sembra che il termine “malattia mentale” semplicemente non calcola nella società indiana .

E, naturalmente, non è fatto per essere Paagal.   Dopo tutto, “ Paagal  persone”, come ci viene detto, sono senza casa e trasandato, e indossare indumenti raggedy, mentre vivono in strada. Non sono persone come “noi”, da “buone famiglie” - con il denaro e posti di lavoro.

E, si potrebbe anche dire, è vivere peggio con una malattia mentale come la depressione, se sei un uomo. Dopo tutto, gli uomini non devono piangere. Essi non devono lamentarsi. Al contrario, essi devono essere forti. Sono le rocce delle loro famiglie. E il cielo non voglia nessuno scopre che la roccia si sta sgretolando al suo interno.

Ma, vorrei che tu mi avessi detto - ha detto qualcuno su come tu soffrivi, su come si sentiva sopraffatto e intrappolati. E mi auguro, soprattutto, che aveva ottenuto l’aiuto necessario.

Invece, sono sicuro che avete sentito le solite suggestioni del matrimonio come la panacea per la depressione. Il matrimonio, come sappiamo entrambi in questo caso, non è altro che un eufemismo per il sesso. Io ancora non capisco perché, ma so che il matrimonio ei figli sono spesso prescritti come la cura per un sacco di problemi in questa società: violenza, la malattia mentale, l’omosessualità, la depressione, tra tanti altri.

Ho fatto ridere, no? Mi manca la tua risata così tanto.

Tu eri lì per me quando la mia famiglia aveva bisogno di aiuto. Hai ascoltato a me come ho pianto per mesi dopo la mia rottura. Mi hai assicurato che saresti stata sempre lì quando avevo bisogno. Eri la mia roccia come la vita che avevo programmato per me è crollato.

Vorrei che avrei potuto essere il cuscino su cui si potrebbe avere riposato i vostri problemi.

Ho visto la vostra famiglia e le persone care si sbriciolano quando hai preso la propria vita. Avevamo entrambi visto le conseguenze di suicidi di altre persone. La morte è dura per il più vivo di tutti. E, la tua morte pesa su tutti quelli che vi amano. E sì, la vita arranca ancora lungo. Che l’ultima volta che abbiamo parlato, abbiamo parlato delle persone che abbiamo perso.

Ma, vedete, noi siamo indiani. Così, naturalmente, non parliamo di suicidio. Facciamo in modo morti suicidi non sono elencati come suicidio sul lavoro di ufficio legale. Proteggiamo i familiari che devono vivere con lo stigma del suicidio in pubblico, mentre si parla dei morti con un misto di vergogna e di dolore in privato. Non possiamo mai avere la chiusura. Non possiamo mai piangere o parlare della nostra colpa.

Ma non si tratta solo di noi. Questo è un problema mondiale. Il suicidio non riguarda solo un paese, una religione, o di un genere. Il mondo intero sta soffrendo la cosa che nessuno vuole affrontare, ma colpisce tanti.

Io non ti biasimo per quello che hai fatto. Vorrei solo ogni giorno che non hai mai sentito che si doveva prendere la propria vita per fuggire. So che non avrebbe potuto essere una decisione facile, soprattutto quando so che quando la depressione non ha sopraffare, hai amato la tua vita, la tua famiglia, il buon cibo, parchi di divertimento, e tutte le cose che hai lasciato.

Vorrei poter avere aiutato a cambiare idea . Vorrei poter avere ascoltato.

E, nei miei giorni più bassi, vorrei che ero andato con voi.

E ‘straziante che circa 800.000 personemuoiono per suicidio ogni anno. E solo pochi anni fa, l’India ha avuto lapiù alti tassi di suicidio stimatidi qualsiasi altro paese. Con la vergogna, lo stigma, e la predilezione generale per coprire i suicidi, c’è qualche sorpresa perché?

Non dimentichiamo le molte più persone là fuori che pensano di uccidere se stessi o tentare di farlo e sopravvivere. Fare essi ricevono l’aiuto di cui hanno bisogno , o se invece alla fine soccombono allo stigma sociale, vergognandosi, debole, e più solo che mai?

Ma non si tratta di statistiche. Si tratta di persone. Si tratta di vita.

E ‘su di me non è più averti nella mia vita. E ‘su di me sentirsi in colpa che non sapevo tu soffrivi. E ‘su di me sentirsi in colpa che sono complici di tua morte. Si tratta di sapere che abbiamo un serio problema quando quasi un milione di persone si tolgono la vita ogni anno, e giriamo la testa e guardare dall’altra parte.

Si tratta di porre fine allo stigma, la vergogna, e l’ostracismo dei nostri cari che stanno soffrendo. E ‘giunto il momento si parla di suicidio, come si parla di malattie infettive, e come possiamo effettivamente risolvere il problema.

E, è su di me la tua mancanza. Ogni singolo giorno.

Il tuo migliore amico

Consultare un medico immediatamente se si sta valutando agendo su pensieri suicidi.  Se non si è nei pressi di un ospedale, chiamare la  National Suicide Prevention Lifeline  al 800-273-8255. Essi hanno addestrato il personale a disposizione per parlare con te 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Brown Ragazze Magazine .

Questo articolo fa parte degli sforzi di HealthLine per includere prospettive uniche. Salute e la vita benessere tocco di tutti, ed è importante che riconoscono che.