Pubblicato in 4 August 2017

Per Chiunque Combattere ansia e depressione, non è “Solo stress”

shell shock. Questa è l’unica parola che posso usare per descrivere quello che ho provato quando ho iniziato l’università. Stavo lottando come studente premed e mi sentivo scoraggiato dalla mia prestazione e l’ambiente ad alto stress. La pressione familiare di continuare a perseguire la medicina come una carriera è stato incredibile. Quanto più mi hanno fatto pressione, più mi sentivo come stavo annegando in dubbi del fatto che ho potuto effettivamente avere successo.

Stavo lavorando così duramente, e tuttavia, non stavo facendo bene. Cosa c’era di sbagliato in me?

Junior anno, ho rimuginava sulla mia scelta di carriera. Ho avuto questa sensazione viscerale che la scelta di diventare un medico non era cliccando per me. Come ho pensato di più, mi sono reso conto che avevo scelto il campo non perché ero interessato in esso, ma a causa della mia imperitura bisogno di fare i miei genitori orgogliosi. Alla fine ho deciso di smettere di perseguire la medicina e concentrarsi sul fare una carriera di qualcosa che era profondamente appassionato: la salute pubblica.

Ottenere i miei genitori per sostenere la mia decisione era un ostacolo enorme per saltare, ma la più grande sfida che ho dovuto affrontare stava facendo la pace con la mia decisione prima. Questo è quando tutto è cominciato - la scorsa estate -Quando stavo lavorando a Boston, Massachusetts.

Immancabile il buio

La prima volta i sentimenti di costante inquietudine e preoccupazione. Mi svegliavo di notte sensazione di stordimento e nausea. La mia mente si correrà, il mio cuore sentivo come sarebbe battere fuori dal petto, ed i miei polmoni non erano in grado di tenere il passo con il resto del mio corpo mentre lottavo per respirare. Questo sarebbe il primo di molti attacchi di panico a venire.

Mentre l’estate è andato su, ho capito che avevo sviluppato l’ansia. Gli attacchi di panico sono diventati più frequenti. Mi è stato detto da un terapeuta di rimanere attivi e mi circondano con gli amici, che ho fatto, ma la mia condizione non è migliorata.

Una volta che sono tornato a scuola a settembre, ero fiducioso che essendo impegnato con i compiti scolastici sarebbe distrarmi e la mia ansia sarebbe poi svanire. Ho finito per sperimentare l’esatto contrario.

La mia ansia amplificato. Mi sentirei in ansia prima e in classe. Delusione mi ha colpito di nuovo. Perché non è stato sempre meglio? Improvvisamente essere tornati a scuola sentito paralizzante. Poi è arrivato il peggio.

Ho iniziato a saltare le lezioni. Il sonno è diventato la mia fuga. Anche se mi sono svegliato presto, vorrei sforzarmi a dormire solo così ho potuto intorpidire la mia mente tortuoso. Vorrei piangere - per a volte senza motivo. Sono caduto in un ciclo infinito di avere pensieri viziosi.

Il dolore fisico si sentì improvvisamente come una distrazione dal emozionale auto-tortura. La guerra tra la mia ansia e la depressione era implacabile .

Anche se sono stato circondato da amici, mi sono sentito così solo. I miei genitori non sembrano capire il motivo per cui mi sentivo giù, anche quando ho cercato di spiegare a loro. Mia mamma ha suggerito yoga e meditazione per aiutare il mio stato d’animo. Mio padre mi ha detto che è tutto nella mia testa.

Come avrei potuto dire loro che ci sono alcuni giorni che devo usare ogni fibra del mio essere solo di alzarsi e iniziare la giornata?

Gratitudine e speranza per il futuro

Dopo mesi di terapia e alti e bassi, ho finalmente iniziato a prendere antidepressivi , ei miei genitori ora capire la profondità del dolore che stavo provando.

Ed ora, eccomi qui. Ancora in ansia, ancora depresso. Ma sentendo un po ‘più di speranza. Il viaggio per raggiungere questo punto era difficile, ma io sono solo contento di essere qui.

Oggi, voglio solo esprimere la mia più profonda gratitudine ai miei genitori, amici e tutti coloro che è stato lì per me.

Per i miei genitori: Non posso ringraziarvi abbastanza per accettare anche le parti più scure di me e amarmi così incondizionatamente.

Ai miei amici: Grazie per avermi di contenimento, mentre piango, costringendomi a respirare quando si sentiva fisicamente impossibile, e per il contenimento sempre la mia mano attraverso questi pochi mesi impossibili. Grazie a tutte le persone nella mia vita che sono stati lì per me per sfogare da e mai fammi sentire male su di esso una volta.

Per chiunque abbia mai sperimentato nulla di simile a questo, non posso sottolineare abbastanza che non siete veramente soli. Si può guardo intorno e penso che nessun altro al mondo capisce quello che stai passando, ma ci sono persone che lo fanno. Mai avere paura o vergognarsi di quello che stanno attraversando.

Qualunque cosa ti senti o affetti da andrà meglio. Nel processo, scoprirete più su di te di quanto mai pensato che poteva. Ancora più importante, scoprirete che sei un guerriero e quando hai toccato il fondo, non c’è nessun posto dove andare, ma l’alto.

Se voi o qualcuno che conosci sta lottando con la depressione, non c’è più di un modo per ottenere aiuto. Prova la National Suicide Prevention Lifeline al 800-273-8255, e raggiungere le risorse vicino a te .

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Brown Ragazze Magazine .


Shilpa Prasad è attualmente uno studente premed presso la Boston University. Nel suo tempo libero, ama ballare, leggere, e binge-guardare spettacoli televisivi. Il suo obiettivo come scrittore per Brown Ragazze Magazine è quello di collegare con le ragazze di tutto il mondo condividendo le proprie esperienze uniche e idee.