Pubblicato in 29 March 2017

In viaggio con IBS: Tips

Viaggiare può creare ricordi per tutta la vita e di essere l’antidoto perfetto per sentirsi oberati di lavoro o usurati . Purtroppo, può anche essere una sfida importante per le persone come me con la sindrome dell’intestino irritabile (IBS) . Nuovi cibi, ambienti sconosciuti, e lo stress legati ai viaggi possono tutti aggravare la mia IBS. Ma questo non significa che io non viaggio, ho solo sono più attenti quando sono lontano da casa.

In viaggio con IBS prende un po considerazione in più, ma è valsa la pena. Non lasciate che i vostri IBS stand nel modo di vedere il mondo. Ecco i miei consigli per viaggiare se si dispone di IBS.

1. Scegliere un posto in corridoio

Sappiamo tutti che il posto migliore è il posto vicino al finestrino. Per quanto mi piace vedere il mondo dall’alto, e ottenere un assaggio iniziale della mia destinazione, ho imparato ad amare un posto in corridoio per i voli a lungo. Mi dà la pace della mente che posso alzarmi e andare in bagno ogni volta che ho bisogno di, e mi impedisce di allertare l’intera riga che io sono (ancora una volta) di andare in bagno.

2. BYOF: Portare il proprio cibo

Cibo Plane è rischioso in generale, ma aggiungere in IBS, ed è una ricetta per il disastro di viaggio. Ho sempre portare spuntini nel mio bagaglio a mano per i voli brevi. Sarò anche portare i pasti se si tratta di un volo più lungo o sto volando durante il mio solito pasto.

Una volta atterro, continuo spuntini a portata di mano durante il viaggio. Avendo snacks mentre io sono fuori può tenere a bada la fame e mi impedisce di mangiare qualcosa che non dovrei per disperazione. Quando si viaggia all’estero, io di solito confezionare un paio di favoriti che mi durerà l’intero viaggio e poi fermarsi da un negozio locale a destinazione per puntellare i miei rifornimenti.

3. Portate con voi un bottiglia d’acqua riutilizzabile

Riempio la mia bottiglia d’acqua, non appena vado attraverso la sicurezza e ancora prima di salire in modo da poter rimanere idratati per tutto il volo. Una volta che atterro io lo prendo con me ovunque. Rimanere idratato è particolarmente importante quando si viaggia con IBS, e portando una bottiglia è un promemoria facile da bere più spesso.

4. Mantenere la calma

Condividi su Pinterest

L’ansia è noto per causare un mal di stomaco, e può anche essere un trigger per IBS . Viaggiare è intrinsecamente stressante, soprattutto quando si sta andando da qualche parte stranieri. Sono particolarmente inclini a ansia viaggiare. Diario e parlare le mie ansie con il mio compagno di viaggio (s) rende più facile per me gestire la mia ansia di viaggio ed evitare il mio IBS di andare fuori dai binari. Aiuta anche impostare le aspettative e mantiene la gente si viaggia con consapevole di quello che vi serve.

apps meditazione può anche essere utile per sistemarsi la mente, ma uno dei migliori trucchi per me si sta spostando la mia attenzione. Invece di preoccuparsi di essere lontano da casa o quello che sarò in grado di mangiare per la cena, mi concentro sulle parti migliori del viaggio, oi luoghi non vedo l’ora di esplorare.

5. Mantenere una routine

Solo perché non sei a casa non significa che si dovrebbe abbandonare completamente il vostro normale routine. Mantenere il vostro programma di mangiare normale , anche se siete su un fuso orario diverso. Regolare per dove siete quindi è ancora consumare i pasti come se foste a casa.

Ciò è particolarmente importante per me quando il jet lag è coinvolto. Mangiare i miei soliti intervalli aiuta a mantenere il mio stomaco su uno schema regolare, e significa non vado a letto troppo pieno o con lo stomaco turbolento. Mi sentivo meglio tutto il giorno quando ho controtendenza le norme culturali in Spagna e abbiamo cenato la sera prima come farei a casa. Come bonus, sono stato in grado di ottenere prenotazioni presso ristoranti popolari perché nessun altro voleva mangiare così presto.

6. Stay somewhere con una cucina

Essere in grado di rendere il vostro cibo durante il viaggio ha un valore inestimabile. Mi piace esplorare nuove aree e conoscere un luogo attraverso il cibo, ma è difficile quando si è su una dieta rigorosa con gravi conseguenze per “barare”.

Una cucina mi dà la pace della mente e mi permette di fare il maggior numero di pasti ‘a casa’, se necessario. Io di solito faccio almeno due pasti al giorno quando si viaggia per più di un weekend. anche alcuni hotel economici di Airbnb, ostelli, e rendere questo facile.

7. Sapere che cosa non si può mangiare e come spiegarlo

Condividi su Pinterest

Mangiare in un ristorante può essere difficile ovunque con IBS, ma in un paese straniero può essere particolarmente scoraggiante. Chiedendo che cosa avete bisogno spesso si sente più imbarazzante che abilita. Ma sapendo quello che non si può mangiare e di essere in grado di spiegarlo in qualsiasi lingua è la chiave per una comoda corsa con IBS.

Fare una piccola ricerca nel cibo locale, prima di partire per avere un’idea di ciò che si può mangiare. Memorizzare come dire ciò che è necessario evitare o strisciare frasi dalle carte di allergia e fare il vostro proprio per mostrare i camerieri quando non vi fidate le tue competenze linguistiche. Avere un madrelingua loro guardare oltre prima di provare, anche se si tratta di qualcuno nel centro del visitatore locale o la reception dell’hotel. Questo vi impedisce di chiedere ogni cameriere per il cibo “senza piccoli peni” per giorni prima di un cameriere ride finalmente cuore e ti dice come dire in realtà “cipolle”.

8. Ordine fuori menù

non può mangiare qualcosa sul menu? Rendere il proprio pasto invece. Guardate ai lati e gli altri componenti di pasti o chiedere qualcosa di base che ogni ristorante dovrebbe essere in grado di fare come il riso e verdure al vapore, o una semplice insalata con i vostri ingredienti preferiti.

9. Essere in grado di trovare il bagno

Saper chiedere per il bagno e avere familiarità con i segni in modo da sapere dove andare. Portare sempre con sé il cambiamento nei centri urbani. Ho un disperato bisogno di usare il bagno in una stazione ferroviaria in Spagna, e la voce di pay-per-inaspettato fatto per un personaggio scomodo, caccia disastrosa per il cambiamento.

10. Non ignorare i sintomi

Se ritieni che il tuo IBS i capricci , non ignorarlo e continuare normalmente. Regolare la vostra dieta se è necessario, prendere la giornata un po ‘più lento, stare più vicino ad un bagno, o di ottenere un po’ di sonno in più. Concedetevi bene ed essere gentile con te stesso.

11. Essere rigorosi

E ‘così forte la tentazione di lasciarsi mangiare quello che vuoi quando sei in viaggio. Ma non vale la pena sentirsi infelice per tutta la notte o in esecuzione in bagno ogni 20 minuti il ​​giorno successivo. Essere intelligenti. Fidati di me, non mangiare il delizioso fritto profonda churros con cioccolato per il pranzo quando si è già nausea dal jet lag. (Sto parlando per esperienza!)

Porta via

Sono particolarmente attento quando sono in viaggio che implicano l’esercizio come un 5k o triathlon, i periodi di tempo lontano da un bagno, o di un costume da bagno estesa. Sono molto meglio a attaccare a basso FODMAP alimenti quando so che guarderò incinta di quattro mesi sulla spiaggia il giorno successivo da gonfiore , o che io passerò più tempo in bagno che a piedi il museo.

Allo stesso tempo, un boccone o due non vi ucciderà, e capirete che cosa i gusti delicatezza regionali come. Preoccuparsi di ogni morso può peggiorare i sintomi, anche se non si mangia tutto quello che non dovrebbe. Linea di fondo: Ricorda, la tua vacanza dovrebbe essere rilassante!


Mandy Ferreira è uno scrittore e redattore nella San Francisco Bay Area. Lei è appassionato di salute, fitness, e vivere sostenibile. Lei è attualmente ossessionato con la corsa, sollevamento olimpico, e lo yoga, ma lei nuota anche, cicli, e fa quasi tutto il resto che può. Si può tenere il passo con la sua sul suo blog ( treading-lightly.com ) e su Twitter (@ mandyfer1 ).