Pubblicato in 24 April 2018

Ematoma vaginale: sintomi, cause, diagnosi e trattamento

Un ematoma vaginale è una raccolta di sangue che piscine nei tessuti molli della vagina o vulva, che è la parte esterna della vagina. Succede quando i vasi sanguigni circostanti rompono, di solito a causa di un infortunio. Sangue da questi vasi rotti può fuoriuscire nei tessuti circostanti. Si può pensare ad esso come una sorta di profondo livido.

Continua a leggere per saperne di più sui sintomi di un ematoma vaginale e che tipo di trattamenti sono disponibili.

In molti casi, un piccolo ematoma vaginale non provoca alcun sintomo. ematomi più grandi possono causare:

  • Dolore e gonfiore. Si può essere in grado di sentire o vedere una massa ricoperta da pelle porpora o di colore blu, simile a un livido.
  • Minzione dolorosa o difficile. Se la massa mette pressione sul uretra o blocca la vostra apertura vaginale, si potrebbe avere difficoltà a urinare. Questa pressione può anche rendere più doloroso.
  • Bulging tessuti. Molto grandi ematomi talvolta si estendono al di fuori della vagina.

ematomi vaginali, come tutti gli ematomi, sono di solito il risultato di una ferita. Vagina contiene un sacco di vasi sanguigni, in particolare rispetto ad altre zone del corpo.

Molte cose possono ferire la vagina, tra cui:

  • caduta
  • rapporto sessuale vigorosa
  • sport ad alto impatto

Questo tipo di ematoma può anche accadere durante il parto vaginale , sia a causa di pressioni da spingere o lesioni da strumenti medici, compreso il forcipe . Avere un episiotomia può anche causare un ematoma vaginale. Questo si riferisce ad un taglio chirurgico vicino l’apertura vaginale per rendere più facile per un bambino di passare attraverso di essa. Ematomi vaginali causate da parto non possono mostrare fino a uno o due giorni dopo il parto.

Per diagnosticare un ematoma vaginale, il medico inizierà facendo una base esame della vostra vulva e della vagina per verificare eventuali segni visibili di un ematoma. A seconda di quello che trovano durante l’esame, il medico potrebbe anche ordinare un’ecografia o TAC per vedere quanto è grande l’ematoma è e se è in crescita.

ematomi vaginali a volte può portare a sanguinamento pericoloso, quindi è una buona idea per il check-in con il medico, anche se l’ematoma sembra minore.

Ci sono diverse opzioni di trattamento per ematomi vaginale, a seconda di come grandi sono e se sono causando sintomi.

Un piccolo ematoma, di solito inferiore a 5 centimetri di diametro, di solito è gestibile con antidolorifici over-the-counter . È inoltre possibile applicare un impacco freddo per la zona per ridurre il gonfiore.

Se si dispone di un grande ematoma vaginale, il medico può avere bisogno di svuotare chirurgicamente esso. Per fare questo, inizieranno da intorpidire la zona con un anestetico locale . Avanti, faranno una piccola incisione nella ematomi e utilizzare un piccolo tubo per drenare il sangue pool. Una volta che il sangue è andato, faranno ricucire l’area. Si potrebbe anche essere somministrato un antibiotico per prevenire l’infezione.

Molto grandi ematomi, o ematomi situato in profondità nella vagina, possono richiedere più pesante sedazione e chirurgia più estesa.

ematomi vaginali sono relativamente rari. Quando accadono, di solito è il risultato di un infortunio o parto. La vagina è ricco di vasi sanguigni, in modo che qualsiasi tipo di trauma in quest’area può causare un ematoma. Mentre quelle di piccole dimensioni, spesso guariscono da soli, potrebbe essere necessario essere drenato dal medico quelli più grandi. Indipendentemente dalle dimensioni, è meglio prendere un appuntamento con il medico per assicurarsi che non si dispone di alcuna emorragia interna.

Tag: Salute,