Pubblicato in 5 April 2017

Profiling Nuovo AFib ricerca e Trattamenti

C’è una buona notizia per le persone con fibrillazione atriale (AFib) . I ricercatori di tutto il mondo stanno lavorando per scoprire nuove terapie per questa condizione che può aiutare a condurre una vita migliore.

Ecco le ultime ricerche sulla fibrillazione atriale, nonché una panoramica di nuovi farmaci e altri approcci terapeutici che potrebbero essere all’orizzonte.

L’American Heart Association ha recentemente pubblicato uno studio nel suo giornale Stroke rivelando che le donne con fibrillazione atriale possono essere a più alto rischio di ictus rispetto agli uomini. Essi possono anche avere più gravi colpi.

I ricercatori hanno esaminato i dati da un registro ictus austriaca, in cui un terzo dei pazienti aveva fibrillazione atriale. La forza ictus è stato valutato su una scala da 1 a 10. colpi delle donne in media un 9, mentre i colpi degli uomini in media un 6.

Che cosa significa questo per le donne? I ricercatori hanno concluso che la prevenzione dell’ictus per le donne con fibrillazione atriale è estremamente importante.

Le donne dovrebbero concentrarsi sui cambiamenti dello stile di vita per aiutare con condizioni che possono contribuire a ictus. Questi includono la perdita di peso e l’assunzione di farmaci che fluidificano il sangue per prevenire la formazione di coaguli.

Le donne possono anche essere a un maggiore rischio di avere complicazioni di una procedura comune usato per trattare fibrillazione atriale. In uno studio pubblicato nel JACC: Elettrofisiologia clinica , i ricercatori hanno esaminato più di 20.000 pazienti AFIB che stavano avendo ablazioni del catetere.

Un terzo dei pazienti erano donne che erano inoltre generalmente più anziani con più alto rischio di ictus rispetto agli uomini. Dopo la procedura, le donne erano più propensi a tornare in ospedale entro un anno.

D’altra parte, lo studio ha rilevato che le donne rispondono bene alla ablazione. Essi hanno meno probabilità di bisogno di un altro ablazione per trattare la loro fibrillazione atriale. Essi sono anche meno probabilità di avere bisogno di cardioversione, un altro trattamento effettuato per cercare di ripristinare un ritmo cardiaco normale.

Così, mentre le donne sembrano avere un maggior rischio di complicazioni durante l’anno dopo l’ablazione, essi possono passeranno bene nel lungo periodo.

Trovare un posa yoga può avere il potere sia abbassare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca lenta. In un articolo pubblicato dal Journal of Cardiovascular Nursing , ricercatori hanno assegnato 80 pazienti AFIB o trattamento standard o di trattamento standard più yoga.

Alla fine dello studio, i partecipanti allo studio compilato questionari per la loro salute. Oltre a sperimentare i benefici fisici, quelli che ha fatto yoga avevano punteggi più elevati di salute mentale e ha riportato una migliore qualità della vita.

Se si desidera integrare lo yoga nella vostra routine, chiedete in giro agli studi locali per vedere che cosa forme che insegnano. I partecipanti a questo studio ha fatto quello che viene chiamato MediYoga, che è specificamente progettato per le persone con malattie cardiache.

Se non riesci a trovare una classe in questo metodo, un insegnante locale potrebbe essere in grado di modificare la loro classe in base alle proprie esigenze.

Avendo AFib aumenta notevolmente le probabilità di avere un ictus. Tuttavia, prendendo un anticoagulante riduce il rischio di ictus diminuendo la probabilità di formazione di coaguli sanguigni nel cuore.

Si può essere ben consapevole dei nuovi anticoagulanti, più corti ad azione disponibili come alternative alla tradizionale warfarin (Coumadin).

Questi farmaci, chiamati non-vitamina K anticoagulanti orali (NOACs), includono rivaroxaban (Xarelto), apixaban (Eliquis), dabigatran (Pradaxa), e edoxaban (Savaysa).

Essi richiedono un monitoraggio molto meno frequenti di quanto warfarin e può anche portare a meno sanguinamento all’interno del cranio. Essi hanno anche molti meno farmaci e alimentari interazioni. Per queste ragioni, NOACs raccomandati sono ora più di warfarin per la maggior parte delle persone.

Le persone con moderata a grave stenosi mitralica o che hanno una valvola cardiaca artificiale non dovrebbe prendere NOACs.

Se al momento non prendendo un anticoagulante, in considerazione parlando con il medico su questa opzione di trattamento per ridurre il rischio di ictus.

Potreste aver sentito parlare delle nuove procedure che potrebbero impedire ictus. Dispositivi come il WATCHMAN e LARIAT possono essere posizionati per bloccare la vostra appendice atriale sinistra, che è dove sangue piscine e forme coaguli che possono portare a ictus.

Antiaggreganti piastrinici, come il clopidogrel (Plavix) può ridurre la coagulazione del sangue nelle persone che non possono assumere warfarin. Questo farmaco è attualmente dato alle persone per prevenire improvvisa o imprevedibile coagulazione del sangue e altre questioni relative ad un attacco cardiaco.

Uno studio ha rivelato che le persone che hanno preso sia clopidogrel e aspirina (Bufferin) hanno ridotto in modo significativo il rischio di ictus. Allo stesso tempo, questa combinazione di terapie ha fatto aumentare il sanguinamento maggiore, rendendo attuali farmaci che fluidificano il sangue una scelta migliore, per ora.

Trattamenti alternativi che vanno dalla destinazione AFib stesso per il controllo del ritmo cardiaco per prevenire i coaguli di sangue di raggiungere il cervello sono anche in fase di sviluppo.

Ad esempio, un farmaco chiamato dronedarone (Multaq) può indirizzare la frequenza cardiaca e il ritmo. In prime ricerche , questo farmaco è eventualmente ridotto di morte e di ospedalizzazione con eventi cardiaci rispetto al trattamento con placebo.

Fare un trattamento individuale al DNA di ogni persona è un’altra area che i ricercatori stanno esplorando.

Fenotipizzazione persone con fibrillazione atriale è l’argomento di un recente articolo pubblicato dal Journal of Internal Medicine . “Fenotipo” è un termine usato per descrivere le caratteristiche derivanti sia da background genetico e l’ambiente.

Una volta che il fenotipo unico di una persona è determinato, i ricercatori propongono di sartoria trattamento includendo scelte tra tasso o di controllo del ritmo, diversi farmaci e delle procedure, e la gestione delle diverse condizioni la persona ha.

Utilizzando questo metodo, i ricercatori ritengono le persone con fibrillazione atriale possono avere risultati migliori con un minor numero di effetti collaterali e di altri eventi negativi.

I medici e ricercatori stanno scoprendo cose nuove ogni giorno per aiutare a vivere una vita migliore con fibrillazione atriale. Se ti senti fuori dal giro, prendere un appuntamento con il proprio medico per discutere i nuovi sviluppi nel campo della ricerca AFib.

È inoltre possibile controllare ClinicalTrials.gov per scoprire se ci sono studi che accadono nella vostra zona.